Bike-sharing e cura dei cortili. Dall’elezione del Consiglio dei giovani emergono queste priorità

Bike-sharing e cura dei cortili. Dall’elezione del Consiglio dei giovani emergono queste priorità

I 21 consiglieri comunali eletti dalle scuole primarie e secondarie di primo grado di Viterbo indicano la strada all'Amministrazione. Presto l'elezione del sindaco

ADimensione Font+- Stampa

I 21 consiglieri comunali eletti dalle scuole primarie e secondarie di primo grado di Viterbo indicano la strada all’Amministrazione: bike sharing e cura dei cortili. I rappresentanti sono stati eletti nei giorni scorsi dai complessi scolastici viterbesi. Presto l’elezione del sindaco, scelto dagli stessi eletti.

Tra le principali funzioni del Consiglio rientrano la promozione della partecipazione alla vita politica e amministrativa locale e la consulenza agli organi istituzionali sulle questioni che interessano i bambini e i ragazzi. Tra le proposte avanzate dai giovani candidati durante la campagna elettorale: dal bike-sharing agli armadietti personali nelle scuole, dalla cura dei cortili all’adozione di animali.

Il consiglio dei bambini e dei ragazzi è un’iniziativa promossa dalla Regione Lazio, in linea con quanto previsto dalla Carta europea per la partecipazione dei giovani alla vita politica e amministrativa locale e regionale.

Per l’occasione il sindaco Leonardo Michelini ha fatto visita ai piccoli elettori insieme all’assessore alla pubblica istruzione