Biblioteca, inaugurata la Sala Rossellini, Zingaretti: “Un luogo meraviglioso”

Biblioteca, inaugurata la Sala Rossellini, Zingaretti: “Un luogo meraviglioso”

Zingaretti ha inaugurato questa mattina la nuova sala cinema della Biblioteca. Insieme a lui il commissario del Consorzio Biblioteche Paolo Pelliccia e Renzo Rossellini, regista e produttore al quale è stata intitolata la sala.

ADimensione Font+- Stampa

Zingaretti ha inaugurato questa mattina la nuova sala cinema della Biblioteca. Insieme a lui il commissario del Consorzio Biblioteche Paolo Pelliccia e Renzo Rossellini, regista e produttore al quale è stata intitolata la sala. 

La Biblioteca Consorziale di Viale Trento prosegue nel sentiero tracciato dal progetto “Cinema nelle Biblioteche” realizzato come capofila insieme alla Regione Lazio e all’Anac aggiungendo un tassello importante nell’ambito della sua proposta culturale.

La sala di proiezione Roberto Rossellini affianca la neonata biblioteca sulle arti e le discipline dello spettacolo (fondi di Renzo Rossellini, Maurizio Scaparro e Marco Müller, fra gli altri) che comprende testi e audiovisivi riguardanti danza, musica, teatro, critica e drammaturgia, ai quali continuano ad aggiungersi nuove acquisizioni e donazioni.

“Questa sala vuole essere un omaggio al padre del neorealismo, studiato e apprezzato in tutto il mondo, soprattutto per il significato di quel cinema di documentazione e di ricerca che segna l’inizio della ricostruzione del nostro Paese – dice Paolo Pelliccia – e al valore di un uomo come Rossellini. Un uomo che ci ha dato nuovi strumenti di conoscenza attraverso il suo monumentale lavoro sulle massime figure del pensiero, portando l’innovazione sul versante culturale”.

Zingaretti ha elogiato questo luogo conosciuto recentemente e ha confermato il finanziamento anche per il 2017, come già annunciato lo scorso fine anno dall’assessore Lidia Ravera. Contento dell’intitolazione a Roberto Rossellini, il figlio Renzo presente oggi.

Natale Viterbo