Barelli invita le scuole a visitare la mostra d’arte contemporanea del Comune

Barelli invita le scuole a visitare la mostra d’arte contemporanea del Comune

L'assessore al Turismo lancia l'invito agli istituti della Tuscia a fare un giro tra le opere esposte all'ex Mattatoio di Valle Faul

ADimensione Font+- Stampa

Tra forma e segno 1915 – 2015 Dipinti da due inedite collezioni d’arte: l’assessore al turismo Giacomo Barelli, d’accordo con l’assessore alla Pubblica Istruzione Antonio Delli Iaconi, invita tutte le scuole di ogni ordine e grado, di Viterbo e provincia, in particolar modo licei e istituti d’arte, a visitare la mostra allestita fino al prossimo 29 maggio al polo culturale di Valle Faul.

“L’evento espositivo organizzato dal Comune di Viterbo, realizzato da Anonima Talenti, a cura di Beatrice Buscaroli – spiega l’assessore Barelli – ospita 70 opere d’arte moderna e contemporanea provenienti dalla collezione del fondo comune di investimento Scudo Arte Moderna e dalla collezione di Stato della Repubblica di San Marino. Considerato il ricco ed eterogeneo percorso espositivo, contraddistinto da opere di maestri del ‘900 che per la prima volta vengono esposte in Italia, riteniamo che la mostra possa rappresentare un prezioso arricchimento didattico e formativo per gli studenti, in procinto di terminare l’anno scolastico. Proprio per agevolare le visite da parte delle scuole, abbiamo stabilito l’ingresso libero sia per gli studenti che per gli insegnanti che accompagneranno le classi. Sarà possibile inoltre usufruire di una visita guidata gratuita, messa a disposizione per tale occasione”.

La mostra è divisa in cinque sezioni – Tra segno e materia, Geometrie dello spazio, Nuove Iconografie, Tra mito e ricerca della forma e Tra natura e paesaggio – e ospita opere di Modigliani, Fontana, Carrà, Rosai, Campigli, Gentilini, Baj, Schifano, Music, Mondino, Cassinari, Morlotti, Boetti, Santomaso, Vedova, Busignani-Reffi, Rotella, Birolli, Tancredi, Dorazio, Castellani, Perilli, Accardi, Cucchi, Chia, Pizzi Cannella e di altri importanti artisti. Di Keith Haring è esposto un grande acrilico che ricorda l’importante presenza del writer newyorkese in Italia.

“Ricordo inoltre – aggiunge l’assessore Barelli – che accanto ai grandi maestri del ‘900, è allestita Contemporanea/contemporanei, una mostra nella mostra, proposta da sette artisti legati alla Tuscia, apprezzati in Italia e all’estero: Pasquale Altieri, Massimo De Giovanni, Davide Dormino, Jan Incoronato, Arialdo Miotti, Federico Paris e Sophie Savoie”. La visita guidata va prenotata con anticipo a uno dei seguenti contatti: 0761.348 632 – 338.7715473, [email protected][email protected] La mostra è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 19 (eccetto i lunedì non festivi).