Banca di Viterbo e Confagricoltura in aiuto degli imprenditori agricoli con il Psr

Banca di Viterbo e Confagricoltura in aiuto degli imprenditori agricoli con il Psr

L'istituto di credito della Tuscia mette in campo le politiche per il sostegno degli imprenditori agricoli locali

ADimensione Font+- Stampa

Si è svolto il 22 gennaio presso la sede della Banca di Viterbo un incontro tra la Confagricoltura Viterbo – Rieti e i preposti delle filiali della Banca Viterbo, avente per tema il PSR 2014/2020.

Nella sala ”Primo Michelini”, dopo i saluti di rito dei rispettivi vertici aziendali che hanno presentato l’iniziativa congiunta, ha aperto i lavori il responsabile del settore crediti speciali della Banca di Viterbo Raimondo Tamantini illustrando le finalità della giornata; a seguire il presidente Giuseppe Ferdinando Chiarini, ringraziando i vertici della Banca per l’ospitalità e la scelta di Confagricoltura come partner, ha descritto l’importanza di un istituto di credito locale che intervenga in aiuto degli imprenditori agricoli su azioni legate al PSR con un pacchetto di misure creditizie specifiche e studiate di concerto tra la Banca e Confagricoltura.

Sono seguite la illustrazione generale del PSR da parte del vicedirettore di Confagricoltura Daniele Ciorba e dei tecnici Mauro Purgatori e Carlo Rocchi che hanno toccato gli aspetti salienti del nuovo PSR 2014-2020 della Regione Lazio, in particolare sugli investimenti strutturali, sui primi insediamenti e sulle misure a superficie, moderatore del dibattito che ne è seguito il direttore di Confagricoltura Angelo Serafinelli.