Banca di Viterbo: “Con Prestipay cambieremo il credito nel nostro territorio”

Banca di Viterbo: “Con Prestipay cambieremo il credito nel nostro territorio”

L'importante banca territoriale punta a sostenere lo sviluppo e la ripresa economica attraverso metodologie di credito moderne, veloci e innovative.

ADimensione Font+- Stampa

“Sostenere il nostro Territorio e favorire la ripresa economica anche con il credito retail”, questo è lo slogan
recitato come un mantra dai vertici della Banca di Viterbo, il credito cooperativo rimasto ormai l’ultimo vero
player finanziario nell’economia locale.

L’istituto viterbese è oggi ancora più robusto, forte della recente adesione al gruppo bancario Cassa Centrale
Banca, candidata a Capogruppo del costituendo Gruppo Bancario Cooperativo al quale hanno già aderito
oltre 110 Banche di Credito Cooperativo Italiane.

“Vogliamo proseguire nella nostra centenaria tradizione, vicini al territorio e all’economia di casa nostra, con ancora nuova professionalità e conseguentemente nuovi prodotti e servizi, sempre più evoluti e in linea con i dettami di un mercato internazionale e tecnologico” – afferma il presidente Vincenzo Fiorillo –. Abbiamo la consapevolezza di essere oggi l’unica istituzione finanziaria con funzione di supporto all’economia del territorio viterbese e con l’adesione al Gruppo Cassa Centrale disporremo anche di strumenti più adeguati a rispondere alle esigenze di una clientela evoluta”.

Gli fa eco il direttore generale Massimo Caporossi: “Con Prestipay abbiamo la presunzione di voler rivoluzionare il credito al consumo nel nostro territorio. Poco più di 3 ore dalla richiesta di finanziamento e mezza giornata per l’erogazione del credito sul conto corrente. La sfida è mantenere un elevato livello di artigianalità del nostro “fare credito” e nel contempo offrire velocità e tecnologia ai nostri clienti”.

 

VISITA IL SITO 

Decarta racconta la Tuscia