Auden: è loro il disco della settimana. Le recensioni alla band viterbese

Auden: è loro il disco della settimana. Le recensioni alla band viterbese

La band viterbese ha raccolto notevoli consensi di critica con recensioni su riviste autorevoli per il mondo musicale italiano.

ADimensione Font+- Stampa

“Così come nel 2012 funzionavano ancora il suono e l’intenzione del 2002, possiamo prevedere che Some Reckonings funzionerà ancora, come suono, come intenzione, nel 2025″ (Rock it, leggi).

“Chitarre che friggono e si incrociano, cantato che esce da dentro e cori da sing-a-long collettivo, interplay basso-batteria all’unisono, uno struggente senso di malinconia che aleggia a permeare il tutto e una maturità raggiunta non da quarantenni, ma da ragazzetti di due volte ventanni” (Sentireascolare, leggi).

Some Reckonings è la prova della maturità senza passare dal via. Una presa di coscienza attraverso piccoli trionfi e tragedie quotidiane” (Rumore, leggi).

 

Queste sono solo alcune delle belle parole scritte in numerose recensioni di Some Reckonings, l’ultimo lavoro degli Auden, gruppo emocore viterbese, considerato da RockIt, una delle più prestigiose riviste musicali in circolazione, il disco della settimana. Gli Auden (band viterbese composta da Francesco Corti, Stefano Frateiacci, Andrea Bennati e Antonio Maggini) ha raccolto notevoli consensi di critica con recensioni su riviste autorevoli per il mondo musicale italiano, Sentireascoltare, Rumore e Rockit, ma anche numerosi blogger, hanno parlato molto positivamente del disco appena uscito.

Some Reckonings (qui in free download) è prodotto in collaborazione con V4V, etichetta che ha recentemente pubblicato in digitale, 11 anni dopo averlo registrato, il primo disco della band Love is Conspiracy (qui in free download).

 

Il videoclip ufficiale di The day of reckoning