Ascensori di Faul, oggi l’assegnazione del servizio a Francigena

Ascensori di Faul, oggi l’assegnazione del servizio a Francigena

Per la messa in funzione occorrerà invece ancora attendere. Le previsioni più ottimistiche parlano di un taglio del nastro effettivo in occasione della manifestazione San Pellegrino in Fiore. Ma sembrano poco realistiche.

ADimensione Font+- Stampa

Ascensori di Valle Faul, oggi l’approvazione in giunta della delibera che ne affida la gestione alla municipalizzata Francigena. Per la messa in funzione occorrerà invece ancora attendere. Le previsioni più ottimistiche parlano di un taglio del nastro effettivo in occasione della manifestazione San Pellegrino in Fiore.

Anche se in realtà le possibilità di starci con i tempi sono piuttosto esigue. Le procedure burocratiche da espletare sono infatti piuttosto lunghe. Una volta ottenuto il titolo di soggetto gestore la società partecipata dovrà richiedere direttamente al Ministero dei Trasporti la licenza Ustif.

Si tratta di una licenza necessaria per lavorare con gli elevatori. Quindi dovrà essere organizzato il personale per realizzare i servizi di vigilanza, guardiania, pronto intervento in caso di blocco degli ascensori.

Francigena sta per ricevere da Palazzo dei Priori – per conto di cui gestisce già il trasporto pubblico locale, i parcheggi e le farmacie – anche la gestione dell’infomobilità. Anche su quel fronte quindi è prevista un’entrata in funzione a breve. Previsto anche l’acquisto di nuovi parchimetri ultramoderni che collegati al resto del sistema d’infomobilità permetteranno un controllo al millimetro della sosta. Così sarà possibile per i vigili ausiliari intervenire a colpo sicuro anche per le multe a chi parcheggia senza aver pagato il biglietto. Per l’acquisto dei nuovi parcometri sono già stanziati in bilancio 100mila euro.

Decarta racconta la Tuscia