Le notizie da Viterbo e dalla Tuscia

Arsenico –  E’ necessaria una road map, Michelini batti un colpo!

Arsenico – E’ necessaria una road map, Michelini batti un colpo!

Quando Viterbo uscirà dall'emergenza arsenico? C'è una strada precisa su cui la città verrà guidata nei prossimi mesi o è ancora tutto in alto mare? Intanto la gente non ne può più.

ADimensione Font+- Stampa

Michelini 5Benvenuti nella terra dell’acqua all’arsenico. File di persone alle casupole, gente rassegnata che l’acqua del rubinetto, anche se fuori parametro, se la beve. Il voto di un anno fa e la promessa numero 5, fatta dall’attuale sindaco Leonardo Michelini. E’ la quinta promessa di un elenco in dieci punti che l’allora sfidante del primo cittadino in scadenza, Giulio Marini, individuò come tappa strategica de ‘I dieci punti per un’impresa possibile’.

“Azioni specifiche volte alla soluzione del problema arsenico nelle acque, di concerto con l’Università e con le strutture regionali”, questa la parola data da Leonardo Michelini. In un anno di mandato forse è troppo chiedere conto: è stato veramente risolto il problema? E’ però giusto chiedere: a che punto siamo? L’amministrazione Michelini ha elaborato un piano con tappe precise per portare il capoluogo della Tuscia fuori da questo problema gravissimo? A onor del vero non ci risulta, per questo chiediamo al sindaco di convocare quanto prima una conferenza stampa per raccontare ai cittadini a che punto siamo.

Se Michelini & Co. non avessero ancora un piano nero su bianco, chiediamo di comunicarlo ugualmente e di dire con precisione entro quando l’avremo. La differenza tra un sogno e un qualcosa di concreto è una data, ed è proprio una data quello che chiediamo. Una data per capire quanto i viterbesi dovranno ancora attendere.

Ai nostri concittadini ci sentiamo di dire una cosa: quello dell’arsenico nelle acque dei rubinetti è un problema che in dieci anni è stato risolto in tutta Italia, salvo che nel Lazio. Non l’hanno risolto le giunte regionali che si sono susseguite dal primo allarme dell’Unione Europea (correva l’anno 2014) e sono quelle Storace, Marazzo, Polverini e Zingaretti. Non l’ha risolto la Provincia di Viterbo di Marini, Mazzoli e Meroi. E’ stato in silenzio il Comune di Viterbo sotto le guide di Giancarlo Gabbianelli, Giulio Marini e oggi Leonardo Michelini. 

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
agosto: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031