Arena: “Forza Italia e il centrodestra daranno a Viterbo una guida migliore”

Arena: “Forza Italia e il centrodestra daranno a Viterbo una guida migliore”

"Forza Italia si sta organizzando per svolgere quel ruolo centrale nella politica amministrativa viterbese". Parola del coordinatore comunale azzurro Giovanni Arena.

ADimensione Font+- Stampa

“Forza Italia si sta organizzando per svolgere quel ruolo centrale nella politica amministrativa viterbese”. Parola del coordinatore comunale azzurro Giovanni Arena.

Lo stesso fa il punto sulle maggiori criticità che il capoluogo si trova ancora a vivere. “Rifiuti, sicurezza, immigrati, manutenzione e decoro della città, riqualificazione del centro storico, apertura delle Terme Ex Inps queste alcune delle criticità che aspettano da troppo tempo una risposta. Intorno alle isole di prossimità, nella periferia urbana, permangono montagne di rifiuti abbandonati da cittadini incivili – specifica Arena -.

Mi auguro che con le nuove risorse si possano incrementare i passaggi in modo particolare per l’indifferenziato.

Purtroppo ancora non è risolto il problema dell’abbandono di pneumatici, di guaine e di materiali elettronici, è necessario fare al più presto una gara per provvedere a questo tipo di raccolta.

Esiste una delibera di consiglio comunale che prevede l’eliminazione di alcune isole di prossimità ampliando il porta a porta, ma ormai è passato quasi un anno e tutto è rimasto come prima.

Oltre l’indispensabile informazione e comunicazione ai cittadini è necessario incrementare le sanzioni per coloro che abbandonano abusivamente i rifiuti costituiti spesso da scarti di lavorazione di chi svolge attività al nero, che oltre ad evadere i tributi, contribuiscono a creare situazioni di degrado.

Per quanto riguarda il fenomeno dell’immigrazione, la cosa che preoccupa più i viterbesi è la mancata informazione sull’attuale numero di presenze e quale sarà in futuro.

Assistiamo all’insediamento in varie residenze di gruppi molto numerosi di cui non è dato sapere se siano profughi di guerra, o immigrati economici e come impieghino il loro tempo.

Altro tasto dolente è la manutenzione, la pulizia e il decoro.

Purtroppo la città è sporca ed è un brutto biglietto da visita per i turisti che,nonostante tutto,sono aumentati, per la crescente richiesta di città d’arte così dette “minori”.

Il centro storico e il quartiere San Pellegrino, in particolare, devono essere valorizzati con iniziative finalizzate ad agevolare tutti coloro che vogliono riqualificare gli immobili o aprire nuove attività artigianali e commerciali anche attraverso il cambio di destinazione d’uso di locali ormai non più utilizzati.

È necessario programmare attività culturali e sociali durante tutto l’anno nel rispetto di regole che vadano incontro alle esigenze sia dei residenti che degli operatori.

Anche i quartieri periferici hanno bisogno di maggiore attenzione in modo particolare per la loro viabilità interna.

Per le terme Ex Inps qualche piccolo passo è stato fatto, ma al di là della gran cassa mediatica ci sarà da aspettare ancora molto per rivederle operative, così da poter creare una importante ricaduta occupazionale.

Coloro che votarono l’attuale coalizione purtroppo si sono dovuti ricredere e sperano che al più presto ci sia un totale cambiamento di rotta. Sono sicuro che il centrodestra e Forza Italia in particolare sapranno accogliere le istanze dei viterbesi per poter ridare alla città una guida migliore, che sappia creare quel rapporto di fiducia necessario a risolvere i tanti problemi dei nostri concittadini”.

Banner
Banner
Banner