Arci e Studenti Medi aderiscono alla manifestazione antifascista di sabato

Arci e Studenti Medi aderiscono alla manifestazione antifascista di sabato

Le due realtà annunciano di aderire alla manifestazione pacifica di sabato 4 Marzo alle ore 14:30 a Vignanello.

ADimensione Font+- Stampa

Arci e Studenti Medi aderiscono alla manifestazione antifascista di sabato. La manifestazione organizzata dai Comuni di Vignanello, Vallerano e Canepina riceve le adesioni di Arci Viterbo e Studenti medi. Una manfiestazione “antifascista” voluta dalle amministrazioni in seguito all’aggressione ricevuta dal giovane che aveva condiviso sul proprio profilo Facebook un post satirico su Casapound. Aggressione alla quale è seguita poi l’esplosione anonima di un piccolo ordigno di fronte la sede di Cp Cimini.

“Contro la violenza fascista – scrive Arci – non ci possono essere indugi o disattenzioni. Le istituzioni dovrebbero distinguere nettamente chi agisce per la promozione del dialogo e della partecipazione da coloro che basano la propria cultura politica sulla sopraffazione, la violenza e la discriminazione”.

“L’utilizzo della forza, specialmente se in tanti contro uno solo – scrive la Rete degli studenti medi – è un atto vile che va sempre condannato. La nostra associazione ritiene necessaria una reazione comune di istituzioni, associazioni, partiti e tutte le forze democratiche affinché un simile atto non passi inosservato”.

Per questo motivi le due realtà annunciano di aderire alla manifestazione pacifica di sabato 4 Marzo alle ore 14:30 a Vignanello.

Banner
Banner
Banner