Archeologia criminale, le testimonianze di tombaroli viterbesi in un servizio mozzafiato di Vice

Archeologia criminale, le testimonianze di tombaroli viterbesi in un servizio mozzafiato di Vice

"Qui è tutta un'immensa necropoli, anche sotto la strada". E' questa una delle tante frasi "regalate" da un ex tombarolo viterbese a Valentina Parasecolo, giornalista d'inchiesta di Vice.

ADimensione Font+- Stampa

“Qui è tutta un’immensa necropoli, anche sotto la strada”. E’ questa una delle tante frasi “regalate” da un ex tombarolo a Valentina Parasecolo, giornalista d’inchiesta di Vice.

“Qui sono tutte tombe. Se scavi e non trovi niente alla prima buca di sicuro troverai alla seconda”, continua. Il video, mandato in onda su Sky, è di quelli che ti fanno rimanere a bocca aperta ed è stato girato quasi interamente a Viterbo.

La giornalista viene guidata in una necropoli a Bisenzio, poi nei cunicoli sotto la città. Infine incontra un tombarolo di oggi, a viso coperto, che mostra alcuni reperti. Un paio di vasi decorati che dichiara di poter vendere, sul mercato nero delle opere d’arte, a 20mila e 50mila euro.

Il Lazio è la regione italiana più colpita dai predoni dell’arte e Viterbo ha un ruolo di primo piano in questa storia di saccheggi, ancora oggi. Ma per capire davvero l’entità del fenomeno è importante guardare ogni secondo della video inchiesta firmata da Vice.

 

 

Archeologia criminale – Vice on SkyTg 24 from Valentina Parasecolo on Vimeo.

Decarta racconta la Tuscia