Appello “salva movida” ai consiglieri giovani

Appello “salva movida” ai consiglieri giovani

Una mozione per la chiusura notturna di via San Lorenzo. La Fune chiede ai consiglieri giovani di Palazzo dei Priori di intervenire.

ADimensione Font+- Stampa

carosello auto 02Automobili e centro storico di Viterbo sono un tetrix complicatissimo, da risolvere senza creare scontenti e polveroni vari. In attesa che l’amministrazione comunale faccia le sue mosse su questo scacchiere, ci permettiamo di chiedere un intervento rapido su una situazione piuttosto ridicola.

Attenzione su via San Lorenzo, quel serpentino di sampietrini e locali che di notte accolgono la movida cittadina. Qui puntualmente, mentre più e meno giovani bevono qualche drink e parlano con gli amici, si introduce il carosello di macchine. Una roba terribile, disturbante e potenzialmente anche pericolosa. Le auto passano a raso di sederi, gambe e piedi, praticamente aprendosi un varco tra le persone.

Una situazione che potrebbe essere facilmente risolta, inserendo una zona pedonale notturna su via San Lorenzo. Magari, per evitare meno critiche possibili e lamentele, si potrebbe rendere zona pedonale dalle 23 fino alla chiusura dei locali. Sarebbe un piccolo segno, anche da parte del Comune, di consapevolezza di quello che accade in città. Anche di notte. Magari la proposta potrebbe essere fatta propria dai consiglieri giovani, di maggioranza e opposizione, e presentata in consiglio. Anche loro, uscendo di sera, si saranno resi conto dell’indecenza.