Andrea Fabi nella recensione del New York Times: successo per Lulù al Metropolitan

Andrea Fabi nella recensione del New York Times: successo per Lulù al Metropolitan

Il successo di Lulù di William Kentridge è il successo di Andrea Fabi e un piccolo grande orgoglio della Tuscia.

ADimensione Font+- Stampa

Il successo di Lulù di William Kentridge è il successo di Andrea Fabi e un piccolo grande orgoglio della Tuscia. Fabi è sbarcato nella grande mela per partecipare all’opera messa in scena dal grande regista sudafricano. Nel più grande e importante teatro di opera del mondo, il Metropolitan di New York, l’esordio giovedì della versione di Kentridge di Lulù di Alban Berg.

Tante le recensioni, tra le quali spicca quella del New York Times (che potete leggere qui) che di un cast lunghissimo, oltre a citare i pochi protagonisti dell’opera cita proprio Andrea Fabi, bagnorese, per anni impegnato nel mondo del teatro viterbese, con il Cut e il Tetraedro, emigrato a Bruxelles e poi selezionato da Kentridge in persona, uno dei più importanti ed innovativi registi al mondo.

L’intervista che abbiamo fatto ad Andrea Fabi, potete leggerla qui.