Anche Obama parla di Viterbo: “I 7 sono soli contro il mondo, si ravvedano”

Anche Obama parla di Viterbo: “I 7 sono soli contro il mondo, si ravvedano”

Ascolta! Dopo Renzi e Mattarella anche Barack Obama interviene per placare gli animi a Viterbo: "Dalla sopravvivenza di Michelini dipende quella del mondo intero".

ADimensione Font+- Stampa

Dalla diretta di Sbottonati su Radio Verde:

 

Dopo Renzi e Mattarella anche Barack Obama interviene per placare gli animi a Viterbo: “Dalla sopravvivenza di Michelini dipende quella del mondo intero”. Lo scoop, lanciato da Sbottonati su Radio Verde, riguarda proprio il presidente del Usa che è intervenuto pubblicamente, di fronte a migliaia di sostenitori, per dare un segnale di vicinanza al sindaco di Viterbo e lanciare un monito ai sette consiglieri dissidenti del Partito Democratico.

“Serra-panunziani vi dovete ravvedere – ha detto – tranquilli stasera avrete la risposta. È una crisi mai vista, è incredibile cosa stia accadendo a Viterbo. Michelini è il numero uno, questa volta dobbiamo andare avanti. Ricchi e poveri, giovani e vecchi, ispanici e cingalesi, tutti sono per Michelini. Tutti devono fare la tessera del Pd, anche se Michelini è un sindaco di coalizione. Serve un gemellaggio tra gli Usa e Viterbo.

Qualcuno lo ha paragonato a me per l’anatra zoppa – ha proseguito – Michelini quindi deve andare avanti anche se non ha il sostegno del Consiglio! Ho ricevuto una chiamata dal senatore McCain: negli Usa siamo tutti uniti. Destra e sinistra, repubblicani e democratici siamo tutti per Michelini sindaco: i sette si devono ravvedere perché sono soli contro il mondo interno. Dalla sopravvivenza politica di Michelini dipende quella del mondo interno”.