Amianto in strada Castiglione, Michelini: “Presto la bonifica, quell’isola va chiusa”

Amianto in strada Castiglione, Michelini: “Presto la bonifica, quell’isola va chiusa”

“Al più presto spero che sia rimosso - ha detto il sindaco Leonardo Michelini - purtroppo Viterbo Ambiente non è autorizzata a trattare quel tipo di rifiuto, che è più che speciale essendo altamente tossico”.

ADimensione Font+- Stampa

Amianto in strada Castiglione, Michelini: “Auspico un rapido intervento”. Claudio Ubertini, a nome di Giulio Marini, ha interrogato il sindaco di Viterbo in merito alla segnalazione fatta da questo giornale che a sua volta ha rilanciato le segnalazioni di alcuni cittadini (qui, ad esempio) sulla presenza di barre di amianto\eternit in strada Castiglione. “Al più presto spero che sia rimosso – ha detto il sindaco Leonardo Michelini – purtroppo Viterbo Ambiente non è autorizzata a trattare quel tipo di rifiuto, che è più che speciale essendo altamente tossico”.

Viterbo Ambiente dunque non ha potuto fare nulla, a parte che segnalare sul posto il materiale. Michelini ha poi spiegato che quell’isola di prossimità è una di quelle che l’amministrazione ha in mente di chiudere e ha detto che l’impegno delle forze dell’ordine servirà proprio ad evitare episodi del genere. “È un fatto grave – ha concluso – anche perché se quel materiale è lì è perché qualcuno lo ha demolito senza autorizzazione. Qualora fosse stata una azienda non autorizzata, scatterebbe addirittura il penale”.

Purtroppo abbiamo verificato che l’isola ecologica di strada Castiglione non è l’unica ad essere oggetto di questo tipo di attività. Anche in altre zone infatti si può trovare lo stesso materiale. In particolare (ne abbiamo parlato qui) in zona Castel d’Asso dove è stata creata una sorta di discarica da una rupe alta una trentina di metri.

Decarta racconta la Tuscia