All’Unitus il presidente della Corte Costituzionale Paolo Grossi

All’Unitus il presidente della Corte Costituzionale Paolo Grossi

Prenderà parte al convegno di studi sul tema 'Gli usi civici nella Tuscia: la storia, il regime giuridico e l'utilizzazione economica'.

ADimensione Font+- Stampa

Il presidente della Corte Costituzionale Paolo Grossi all’Unitus per un incontro sulla tutela e la valorizzazione di beni ambientali. L’importante incontro è fissato per il prossimo 20 ottobre, ore 10, presso l’Auditorium dell’Università degli Studi della Tuscia.

Prenderà parte al convegno di studi sul tema ‘Gli usi civici nella Tuscia: la storia, il regime giuridico e l’utilizzazione economica’. Tra i relatori, oltre al presidente Grossi, Maria Rosaria Covelli, presidente del Tribunale di Viterbo, Mario Savino presidente del corso di Giurisprudenza dell’Università della Tuscia, Gaetano Scognamiglio presidente di Promo P.A. Fondazione, Luigi Sini presidente dell’Ordine degli avvocati di Viterbo e docenti universitari. Introdurrà i lavori Alessandro Ruggieri rettore dell’Unitus.

Il convegno si configura come momento di riflessione e proposta su un tema complesso e sempre attuale quale la tutela e la valorizzazione di una categoria particolare di beni ambientali come i beni soggetti a uso civico, nella prospettiva della loro valorizzazione e del correlato sviluppo dell’economia locale, attraverso l’ottimizzazione del rapporto tra operatori e istituzioni territoriali.

Da ulteriori attività di indagine, di ricerca e di analisi potranno scaturire proposte progettuali e progetti formativi per fornire orientamenti e soluzioni operative agli amministratori e alle collettività del territorio. La giornata di studio si articola in due distinte sessioni: la prima riservata alla riflessione scientifica sullo stato della legislazione, della giurisprudenza e delle problematiche tecnico-operative connesse alla tutela e alla gestione dei beni civici; la seconda dedicata alle testimonianze degli operatori locali che si occupano di tali tematiche sui relativi territori. La partecipazione è gratuita, l’iscrizione necessaria su www.promopa.it . L’ingresso in Auditorium dei partecipanti al Convegno è consentito entro e non oltre le ore 9.40.

Banner
Banner
Banner