Alla scopertà dell’unicità della faggeta di Bassano Romano

Alla scopertà dell’unicità della faggeta di Bassano Romano

'Dentro la faggeta', l’iniziativa lanciata dall’Amministrazione Comunale e dall’Associazione Pro Loco, torna per una giornata alla scoperta della faggeta bassanese con una visita guidata che permetterà di cogliere le peculiarità della flora e della fauna.

ADimensione Font+- Stampa

Torna ‘Dentro la Faggeta‘. E’ tutto pronto per la nuova escursione guidata nella faggeta di Bassano Romano in programma domenica 8 ottobre. ‘Dentro la faggeta’, l’iniziativa lanciata dall’Amministrazione Comunale e dall’Associazione Pro Loco, torna per una giornata alla scoperta della faggeta bassanese con una visita guidata che permetterà di cogliere le peculiarità della flora e della fauna.

Continua, quindi, l’impegno dell’Amministrazione Comunale per la promozione delle bellezze presenti nel centro della Bassa Tuscia. L’appuntamento per il prossimo 8 ottobre è alle ore 9,30 presso la Casa delle Culture in Via del Cerqueto, dove è previsto anche un intervento per illustrare la faggeta, per poi proseguire verso l’area attrezzata da dove si partirà con la visita guidata. Al termine dell’escursione è in programma anche il pranzo nell’area attrezzata.
“Continua l’impegno per promuovere il nostro territorio – commenta l’Assessore al Turismo e alla Promozione del territorio, Yuri Gori – e la faggeta rappresenta sicuramente uno dei luoghi di interesse e di attrattiva turistica per il nostro paese. Con questo progetto, inoltre, vogliamo far vivere agli ospiti una giornata a contatto con l’ambiente, sempre nell’ottica della sostenibilità e del rispetto”.

Per la partecipazione e per motivi organizzativi è necessaria la prenotazione ai numeri 331.6780544 e 349.3699043 o all’indirizzo e-mail [email protected]

La faggeta di Bassano Romano cresce a soli circa 500 metri sul livello del mare, considerando che il faggio vive di solito ad altitudini più elevate (800-1800 metri). Proprio a Bassano Romano si è creata una zona ristretta, con un clima particolare per umidità, pioggia e il formarsi delle nebbie che ha permesso alla faggeta di svilupparsi al di sotto della sua altezza naturale. Un anello di piante di cerro delimita il bosco, proteggendone lo scambio con il lago di Bracciano. E all’interno sono cresciute varie tipologie di piante (alberi e piante erbacee) che rendono unica la faggeta di Bassano Romano, ricca anche di molte specie di animali.

Banner
Banner
Banner