Al Pilastro nonni e alunni dell’Alessandro Volta stanno preparando una capsula del tempo

Al Pilastro nonni e alunni dell’Alessandro Volta stanno preparando una capsula del tempo

La capsula del tempo verrà custodita fino alla sua riapertura esattamente tra 25 anni, il 27 maggio dell’anno 2032, nel giardino della scuola.

ADimensione Font+- Stampa

Al via il progetto che promuove la coesione sociale ‘Il Pilastro del Futuro’ che vedrà protagonisti gli anziani del Centro Sociale Polivalente Pilastro e tutti i bambini della scuola elementare Alessandro Volta del quartiere Pilastro di Viterbo.

Il progetto, proposto dall’associazione Juppiter in adesione con l’associazione ApertaMente e voluto dall’assessore alle Politiche Sociali Alessandra Troncarelli prevede la realizzazione di una capsula del tempo che conterrà racconti, foto, video, testimonianze passate e presenti ma anche immagini di un futuro idealizzato.

capsula tempo 02

Si tratterà di sei incontri nelle classi della scuola in cui i curatori del progetto avranno l’obiettivo di riempire il dispositivo ludico di esperienze e vissuti legati alla dimensione ludica, attraverso un congelamento del nostro spazio-tempo per spedire nel futuro uno scorcio di oggi e di ieri rompendo i confini predefiniti tra due generazioni riconquistando gli spazi vitali, esplorando e ridefinendo i luoghi, gli oggetti, attribuendo loro un’importanza storica e antropologica in quanto messaggi per il futuro.

Gli incontri culmineranno con una celebrazione dell’interramento del dispositivo il giorno 27 maggio 2016 alle ore 10 presso il giardino della scuola elementare Volta, dove verrà custodito fino alla sua riapertura esattamente tra 25 anni, il 27 maggio dell’anno 2041.