Ad Immagini dal Sud del Mondo Silvio Bernelli e la proiezione di Italian Punk Hardcore

Ad Immagini dal Sud del Mondo Silvio Bernelli e la proiezione di Italian Punk Hardcore

Aucs inaugura un nuovo percorso, parallelo alla rassegna cinematografica, che sarà interamente dedicato alla musica. Sabato 5 dicembre dalle ore 19:00 al Cosmonauta.

ADimensione Font+- Stampa

Cinema e musica si fondono ad Immagini dal Sud del Mondo: in programma la proiezione di Italian Punk Hardcore e la presentazione de I ragazzi del Mucchio con Silvio Bernelli. Aucs inaugura un nuovo percorso, parallelo alla rassegna cinematografica, che sarà interamente dedicato alla musica. Sabato 5 dicembre dalle ore 19:00 al Cosmonauta (via della Polveriera 6, Viterbo) l’incontro con l’autore del romanzo I Ragazzi del Mucchio Silvio Bernelli e a seguire proiezione del film Italian Punk Hardcore.

Italian Punk Hardcore è un film di Giorgio Senesi eRoberto Sivilia, “un lavoro titanico” messo insieme da Angelo Bitonto, Giorgio S. Senesi e Roberto Sivilia, tre componenti di quella scena che hanno deciso di documentare raccogliendo ore di interviste originali e materiale d’archivio unico, sia in video che in fotografia. I protagonisti del film sono personaggi chiave della scena e una cinquantina di band, tra cui Raw Power, Wretched, Negazione, CCM, Indigesti, Kina, Peggio Punx, Impact, Upset Noise.

I ragazzi del mucchio racconta l’avventura di un pugno di ragazzi appena maggiorenni, musicisti dei gruppi hard core punk Declino, Negazione e Indigesti, e della profonda amicizia che li lega: questa è la storia vera raccontata nel romanzo d’esordio di Silvio Bernelli. La vicenda inizia negli scantinati della Torino dei primi anni Ottanta e irrompe sulla scena della musica indipendente di mezzo mondo, Stati Uniti compresi. In una sequenza vorticosa di viaggi, concerti, amori, peripezie, e in compagnia di personaggi tanto reali quanto indimenticabili, Silvio Bernelli fa scoprire al lettore il mondo affascinante dell’underground.

Ma I ragazzi del Mucchio non è solo un romanzo musicale o un puro romanzo generazionale: è soprattutto un romanzo sulla forza e sulle debolezze dell’amicizia. Nel pieno della loro avventura i giovani protagonisti sembrano condividere tutto, sono così compatti da chiamarsi ed essere chiamati, per l’appunto, il Mucchio: ma ciascuno è atteso da un futuro diverso, a volte scelto a volte subito.