“Acquapendente è invasa dai topi: pullulano indisturbati in periferia e centro”

“Acquapendente è invasa dai topi: pullulano indisturbati in periferia e centro”

Acquapendente è invasa dai topi, come Orano nel romanzo La Peste di Camus. È quel che sostiene il coordinamento locale di Forza Italia che ha criticato la gestione della raccolta dei rifiuti nella cittadina dell’alta Tuscia, denunciando l’invasione di topi.

ADimensione Font+- Stampa

Acquapendente è invasa dai topi. È quel che sostiene il coordinamento locale di Forza Italia che ha criticato la gestione della raccolta dei rifiuti nella cittadina dell’alta Tuscia, denunciando l’invasione di topi: “Come al solito la cittadinanza si è rivolta a Forza Italia per denunciare il degrado”. “Il centro storico e le periferie urbanizzate – scrive FI – sono gremite da una moltitudine di topi del genere Rattus. Da tempo l’Amministrazione Comunale ha predisposto solo in alcune zone del centro storico un programma di derattizzazione del tutto inefficace. Le periferie invece sono state abbandonate a se stesse cosicché i roditori, senza il minimo contenimento, pullulano indisturbati nei giardini e nei garage”.

Forza Italia suggerisce delle soluzioni: “Copertura a tappeto, con moltiplicazione delle trappole nel centro storico e nelle periferie ed eliminare alla radice la causa dell’invasione: ossia affrontare una volta per tutte il problema della raccolta dell’immondizia. La città è stracolma di rifiuti a qualsiasi ora del giorno e della notte, ecco perché è piena di topi”. Come suggerimento dunque Forza Italia invita l’amministrazione a raccogliere i rifiuti durante la notte.

Banner
Banner
Banner