Accattonaggio, Santucci: “Discussione rinviata solo di qualche giorno”

Accattonaggio, Santucci: “Discussione rinviata solo di qualche giorno”

“Ho proposto di rinviare la discussione perché non c’era tempo per farlo e alcuni in maggioranza – ha detto – avevano altri impegni. L’accordo che abbiamo preso prevede che sia fatto un Consiglio tra le sedute del bilancio per parlarne”.

ADimensione Font+- Stampa

Nessun caso, Gianmaria Santucci precisa quanto successo in merito all’ordinanza anti-accattonaggio: la discussione è rinviata solo di qualche giorno. La proposta del consigliere di Fondazione doveva essere discussa martedì 28 marzo, ma era stata rinviata quando ormai si avvicinava l’ora di cena proprio come proposto dallo stesso consigliere di opposizione. Un fatto inspiegabile per molti anche perché con la sessione di bilancio alle porte (è iniziata giovedì 30 marzo) il rischio era quello che si arrivasse a metà aprila prima di poterla discutere. Un pieno controsenso se si pensa a quanto sia stata descritta come un’emergenza sociale.

Il controsenso rimane, ma viene di molto ridimensionato dallo stesso Gianmaria Santucci che è intervenuto durante la diretta radio di Sbottonati. “Ho proposto di rinviare la discussione perché non c’era tempo per farlo e alcuni in maggioranza – ha detto – avevano altri impegni. L’accordo che abbiamo preso prevede che sia fatto un Consiglio tra le sedute del bilancio per parlarne”.

Del problema dell’accattonaggio molesto dunque se ne potrebbe parlare già dalla prossima settimana.

Natale Viterbo