A Viterbo no alla vita notturna, e sì, sì, sì al parcheggio selvaggio

A Viterbo no alla vita notturna, e sì, sì, sì al parcheggio selvaggio

Da piazza San Carluccio a piazza San Pellegrino e piazza Fontana Grande le auto invadono ogni angolo con unico grande comune denominatore: il parcheggio impunito e costante sotto al cartello di divieto di sosta.

ADimensione Font+- Stampa

Pugno duro sì, ma a fasi alterne. Non è di certo notizia che a Viterbo sui parcheggi ci si vada un po’ con la mano leggera. Si parcheggia ovunque e comunque deturpando gli angoli più belli della città, con forze dell’ordine tanto disinteressate al decoro urbano, quanto interessate alla repressione di qualsiasi forma di socializzazione notturna. Ecco una piccola selezione di foto scattate nelle notti del weekend appena passato.