A Milano la mostra curata da Marco Trulli: «La sovversione del sensibile»

A Milano la mostra curata da Marco Trulli: «La sovversione del sensibile»

Marco Trulli ha curato a Milano una mostra promossa dal comune di Milano e organizzata dall'associazione Bjcem.

ADimensione Font+- Stampa

 

15598876904_629c936543_z

 

Da Viterbo a Milano insieme ai giovani artisti del Mediterraneo e dell’Europa. Il viterbese d’adozione Marco Trulli ha curato a Milano una mostra promossa dal comune di Milano e organizzata dall’associazione Bjcem, nata per promuovere la creatività artistica giovanile. Dal 5 dicembre al 11 gennaio scorsi presso la Fabbrica del Vapore è stato ospitato il progetto “La sovversione del sensibile” che ha presentato le opere realizzate da nove artisti che hanno partecipato alle scorse edizioni della Biennale dei giovani artisti dell’Europa e del Mediterraneo.

Il titolo della rassegna trae origine dalle tesi di Jacques Rancière, il quale nel suo La distribuzione del sensibile, compie una lettura critica dei regimi d’informazione; allo stesso modo, l’esposizione propone una riflessione su quelle forme artistiche che si concentrano sulla relazione tra arte e politica.

 

 

“Molti artisti – ha affermato Marco Trulli – ricercano nella rapporto tra desiderio e territorio la tensione necessaria per produrre la propria indagine estetica. Storie di confini e ricerche che interrogano lo spazio pubblico, proiezioni della pianificazione urbana futura. Sono quei progetti che, interpretando i territori come “macchine desideranti”, riplasmano geografie e narrazioni nomadi. In questo senso la mostra presentava un panorama differenziato di approcci e tentativi di relazione con i contesti di riferimento producendo, di fatto, dispositivi di ascolto o reinterpretazione del presente”.

Della mostra ha anche parlato la rivista Artribune qui e qui.

 

 

Gli artisti in mostra:

haled Jarrar – Palestina (1976)

Didem Erk – Turchia (1986)

Charbel Samuel Aoun – Libano (1980)

Embroiderers of Actuality: Abdelaziz Zerrou – Marocco (1982), Aglaia Haritz – Svizzera (1978)

Abdelaziz Zerrou ha partecipato alla Bjcem Bari, 2008

Alexandros Kaklamanos – Grecia (1982)

Moussa Sarr – Francia (1984)

Gian Maria Tosatti – Italia (1980)

Gruppo A12 – Italia (fondato a Genova nel 1993

Sigurður Atli Sigurðsson – Islanda (1988)