A fine mese la prima unione civile del Comune di Viterbo

A fine mese la prima unione civile del Comune di Viterbo

Le coppie di fatto arrivano anche nella Tuscia e mentre i due attendono di pronunciare il fatidico "sì", gli uffici comunali aggiornano tutte le procedure

ADimensione Font+- Stampa

Fra pochi giorni a Roma la sindaca Raggi celebrerà la prima unione civile della Capitale, neanche due settimane dopo anche a Viterbo arriverà il primo “sì” delle unioni civili a Palazzo dei Priori.

Ancora poco certa la data in cui i due ragazzi potranno diventare la prima coppia di fatto viterbese, ma si parla di fine settembre o al massimo inizio ottobre, tutto sta al lavoro degli uffici che stanno adattando le nuove procedure.

Da quando la legge sulle unioni civili è passata pare che le richieste fatte al Comune siano salite in orbita. Chi chiede informazioni sulla procedura, chi cosa serve per essere riconosciuta come coppia di fatto. Intanto una richiesta presentata formalmente c’è già stata e si procederà con questa, poi arriveranno tutte le altre.

Mentre si prepara tutto per celebrare al meglio la prima unione civile di Viterbo, però, un’altra coppia, già unita all’estero, ha chiesto a Palazzo dei Priori la trascrizione sull’albo delle unioni civili, per riconoscere anche in Italia la loro unione.