A Belcolle saranno rinnovati i pavimenti

A Belcolle saranno rinnovati i pavimenti

Lunedì 17 ottobre partiranno i lavori. Nello specifico, i lavori riguarderanno i corpi A1 e A2, nei piani -3, -1, 0, 2 e 5, e il corpo B nei piani 0 e 1.

ADimensione Font+- Stampa

A Belcolle saranno rinnovati i pavimenti. La Regione Lazio ha finanziato interventi di sistemazione su 2500 metriquadri tra corridoi e zona di arrivo degli ascensori. Un intervento necessario, vista la condizione davvero imbarazzante in cui si trovano molti tratti calpestabili della principale struttura ospedaliera della Tuscia.

Lunedì 17 ottobre partiranno i lavori. Nello specifico, i lavori riguarderanno i corpi A1 e A2, nei piani -3, -1, 0, 2 e 5, e il corpo B nei piani 0 e 1. Il rifacimento nasce dalla necessità di intervenire, attraverso una soluzione efficace, allo stato di deterioramento della pavimentazione in Pvc, posata verso la fine degli anni Ottanta, periodo di realizzazione del primo lotto funzionale di Belcolle.

In tutti questi anni, l’usura del pavimento ha dato origine a molteplici problemi, dai rigonfiamenti dei piccoli tratti alle fatturazioni del massetto di sottofondo, che hanno richiesto costosi interventi di manutenzione. I lavori in programma nelle zone maggiormente utilizzate dagli utenti dell’ospedale viterbese saranno caratterizzati dall’utilizzo del gres porcellanato, in sostituzione del Pvc, materiale che garantisce una maggior tenuta e una minor usura, nonché una sensibile riduzione dei tempi di posa dell’opera, nel rispetto di tutte le condizioni previste per legge da un punto di vista dell’igiene e della pulizia.

La prima fase degli interventi riguarderanno il piano 0 del corpo A1 che interessa anche lo spazio antistante l’asilo nido.

”Il programma dei lavori – commenta il direttore sanitario dell’ospedale Belcolle, Antonella Proietti – prevede degli avanzamenti per step successivi in modo da limitare al massimo i disagi per gli utenti e per gli operatori. La Direzione sanitaria ospedaliera, al termine di un importante impegno organizzativo e di programmazione, a tal fine ha predisposto dei percorsi alternativi per consentire, comunque, l’accesso ai servizi”.

”Trattandosi di interventi in spazi frequentati – conclude il direttore generale della Asl, Daniela Donetti – sarà impossibile non arrecare dei piccoli disagi, ma chiediamo a tutti, pazienti, familiari e professionisti, la più ampia collaborazione, anche in considerazione del fatto che, a lavori ultimati, potremmo usufruire di ambienti di lavoro e di accoglienza finalmente confortevoli, in linea con le richieste che, da anni, pervengono in tal senso all’azienda dai cittadini della nostra provincia e dagli stessi operatori che, ogni giorno, lavorano all’interno di Belcolle”.