Smeriglio e Mazzola stringono un patto tra Giunta regionale e Tarquinia

Smeriglio e Mazzola stringono un patto tra Giunta regionale e Tarquinia

Smeriglio e Mazzola stringono un patto tra la Giunta regionale del Lazio e Tarquinia. “Hanno parlato i cittadini, è alle loro e alle esigenze del territorio che abbiamo prestato attenzione”. Questa la dichiarazione del candidato alla Regione Lazio, Lista Civica collegata a Zingaretti, Mauro Mazzola che ha incontrato insieme al vicepresidente Massimiliano Smeriglio i cittadini comuni e professionisti di vari settori lavorativi.

ADimensione Font+- Stampa

Smeriglio e Mazzola stringono un patto tra la Giunta regionale del Lazio e Tarquinia. “Hanno parlato i cittadini, è alle loro e alle esigenze del territorio che abbiamo prestato attenzione”. Questa la dichiarazione del candidato alla Regione Lazio, Lista Civica collegata a Zingaretti, Mauro Mazzola che ha incontrato insieme al vicepresidente Massimiliano Smeriglio i cittadini comuni e professionisti di vari settori lavorativi.

“Abbiamo stretto un patto con Tarquinia, al quale non verremo meno – dichiara Mauro Mazzola -. Il Vicepresidente Smeriglio si è impegnato in prima persona insieme a me di una vicinanza e stretto rapporto con Tarquinia”. ’incontro è avvenuto mercoledì mattina alle ore 11.00 presso il ristornate “Il Gradinoro”.

E a parlare questa volta non sono stati i politici, ma i cittadini. Tantissime, infatti, le domande e le proposte presentate dai tarquiniesi , cittadini comuni, rappresentanti delle categorie, professionisti di diversi settori.
“Io e Smeriglio – continua Mauro Mazzola – ci siamo impegnati a dare risposte certe. Indennizzi per le zone alluvionate, difficoltà nel superamento dei vincoli, Pai, turismo, microcredito, caccia tra i temi trattati”.

“La nostra giunta ha fatto tanto in questi 5 anni risanando settori lasciati in condizioni disastrose dalla precedente giunta e ridando credibilità all’immagine della Regione – ha esordito Smeriglio- Siamo pienamente consapevoli che ci sono ancora tanti interventi da mettere in campo, ma è proprio per recepire tutte le istanze del territorio
che siamo andati a cercare in maniera capillare figura che potessero rappresentare tutte le esigenze che altrimenti difficilmente potrebbero arrivare a Roma”.

“La Regione Lazio – ha continuato Smeriglio – ha intenzione di aprirsi a tutto il suo territorio facendo in modo che tutti possano sentirsi protagonisti di un percorso ancora pieno di ostacoli. E la scelta di Mauro Mazzola, ribadisco la scelta perché siamo noi ad aver chiesto la sua disponibilità a far parte di questo progetto politico e non viceversa, verte proprio su questo. Lui come gli altri candidati possono farci fare un salto di qualità estremamente importante”.

“Forse è la prima volta che il Lazio riesce ad avere una continuità amministrativa – ha continuato Smeriglio – In altre Regioni, i presidenti uscenti vedi la Serracchiani e Maroni, hanno preferito non ricandidarsi, Zingaretti invece è lì, insieme a tutta la giunta per dare seguito a quanto iniziato in questi cinque anni”.

“Oggi era importante stabilire questo patto- spiega- Io ci sono, pronto a difendere e a far crescere il mio territorio raccogliendo le istanze che mi arrivano. Il 4 marzo abbiamo una grande opportunità e non bisogna lasciarsela sfuggire”.

Infine un breve commento sul Pd locale che appoggia Panunzi. “Solo a Tarquinia si fa questo, si dà il proprio appoggio ad un candidato di fuori. Mi meraviglio soprattutto dell’atteggiamento di chi ha fatto con me l’assessore per dieci anni. Sono sicuro che i cittadini sapranno bene a chi dare il proprio sostegno”.