In 10mila per il Presepe Vivente di Civita di Bagnoregio

In 10mila per il Presepe Vivente di Civita di Bagnoregio

Il Presepe Vivente di Civita di Bagnoregio si conferma uno dei più importanti e carico di significati dell'intero territorio provinciale. Capace, nonostante il freddo pungente, di concretizzare ugualmente numeri importanti.

ADimensione Font+- Stampa

10mila persone al Presepe Vivente di Civita di Bagnoregio, oltre 6mila i paganti. Il tutto nonostante lo sfortunato weekend dell’Epifania che ha visto una scarsa affluenza di visitatori a causa del forte freddo.

Quello che è stato definito il “Presepe Vivente più bello d’Italia” ha attirato tantissimi appassionati e curiosi, regalando emozioni davvero suggestive. “Un successo sul piano organizzativo e di coinvolgimento della nostra comunità, che ha risposto con grande entusiasmo all’iniziativa rendendola di fatto possibile, sotto la sapiente regia del Comitato Croce Rossa locale a cui il Comune ha affidato per il secondo anno consecutivo l’organizzazione. Le cattive condizioni atmosferiche ci hanno penalizzati nelle giornate del 6,7 e 8 gennaio. Nonostante tutto è andata bene e siamo soddisfatti e orgogliosi, come amministrazione comunale, dello splendido spettacolo regalato a chi è venuto a trascorre i giorni delle feste natalizie a Civita. L’organizzazione del Presepe Vivente è stata anche l’occasione, da parte nostra, per lanciare importanti messaggi di solidarietà e integrazione”. Commenta così il sindaco di Bagnoregio Francesco Bigiotti.

Bilancio positivo anche per il presidente del Comitato Croce Rossa Bagnoregio e Lubriano Stefano Bizzarri: “Direi che abbiamo realizzato una prova ottimale. Ringrazio i tanti figuranti che, nonostante il freddo intenso, non sono mancati neanche una volta. Dando prova di attaccamento all’iniziativa e al territorio. Ringrazio anche il Comune per la fiducia riposta. Le prime due giornate sono andate molto bene, male invece il weekend dell’Epifania. Essenzialmente a causa del tempo che purtroppo quest’anno non ci ha aiutato. La manifestazione ha convinto praticamente tutti per quanto riguarda la capacità suggestiva di rievocare il clima e le ambientazioni della Natività. Importante il messaggio di accoglienza che abbiamo lanciato volendo affidare il ruolo della Madonna e del Bambinello a Fatima, rifugiata somala nel centro d’accoglienza di Graffignano Il Casone e il suo piccolo di appena due mesi e mezzo. I numeri potevano essere migliori ma sono ugualmente straordinari”.

Il Presepe Vivente di Civita di Bagnoregio si conferma uno dei più importanti e carico di significati dell’intero territorio provinciale. Capace, nonostante il freddo pungente, di concretizzare ugualmente numeri importanti.

Banner
Banner
Banner