Migranti in via Bianchi, Fratelli d’Italia porta al Prefetto 250 firme contro il centro d’accoglienza

Migranti in via Bianchi, Fratelli d’Italia porta al Prefetto 250 firme contro il centro d’accoglienza

Protocollate le adesioni dei cittadini alla campagna per impedire l'apertura di un centro d'accoglienza in via Emilio Bianchi fra alcune scuole della città

ADimensione Font+- Stampa

“Protocollata ieri mattina, dai consiglieri comunali di FdI-An, la richiesta di un incontro con il Prefetto per la consegna delle firme raccolte fuori le scuole di Via Emilio Bianchi, contro l’apertura di una casa d’accoglienza per 50 migranti”. Sono le parole di Luigi Maria Buzzi, consigliere comunale di Fratelli d’Italia, che continua la lotto contro l’arrivo di un gruppo di immigrati in via Bianchi, proprio nel mezzo di alcune scuole della città.

“Si tratta di ben 225 firme – dice il consigliere – prese in pochissime ore, che cittadini, di ogni nazionalità, hanno apposto sul modulo da presentare al Prefetto, ritenendo semplicemente inadeguata e fuori luogo la scelta dell’ubicazione di una tale struttura in quella zona. Ci auspichiamo un incontro il prima possibile”.

“Sul fronte delle 10 domande poste ad ARCI e ARCI Solidarietà Viterbo, invece, considerando quanto affermato rispetto alla integrazione, ancora tutto tace. Nasce – conclude – quindi la domanda numero 11: perché non rispondete?”.

Banner
Banner
Banner