Il Trasporto raccontato ai figli dell’Europa, pomeriggio da album dei ricordi

Il Trasporto raccontato ai figli dell’Europa, pomeriggio da album dei ricordi

Mecarini ha raccontato, in inglese così che tutti i diversi giovani potessero capirlo, dettagli tecnici e aneddoti del Trasporto. E' stato anche proiettato un filmato, capace di trasmettere l'idea e le emozioni di quella sera del tre.

ADimensione Font+- Stampa

Il Sodalizio dei Facchini racconta la tradizione del Trasporto all’Europa. Appuntamento interessante nel pomeriggio all’interno dell’ex chiesa della Pace. Il presidente Massimo Mecarini ha accolto un gruppo di giovani provenienti da diversi Paesi: Olanda, Romania, Danimarca, Bulgaria, Finlandia, Turchia e Danimarca.

Si trovano a Viterbo grazie al progetto internazionale ”Nzeb for enhacing stem skills and motivating studens’, che prevede uno scambio con il liceo scientifico Paolo Ruffini. Si trovano alle latitudini della Tuscia per un progetto che punta all’educazione ambientale delle nuove generazioni europee. Ma per loro l’iniziativa di oggi è stata l’occasione per immergersi nell’evento più significativo per Viterbo. Così magari da potersene fare ambasciatori una volta tornati a casa.

Con il presidente Mecarini i consiglieri comunali Maria Rita De Alexandris e Chiara Frontini, che ha curato il progetto. 

Mecarini ha raccontato, in inglese così che tutti i diversi giovani potessero capirlo, dettagli tecnici e aneddoti del Trasporto. E’ stato anche proiettato un filmato, capace di trasmettere l’idea e le emozioni di quella sera del tre.

I ragazzi si sono divertiti anche a farsi immortalare con la “cassetta” utilizzata per le prove di portata.

 

 

 

Banner
Banner
Banner