1 milione e 300mila euro, ecco la variazione di bilancio decisa dall’amministrazione Michelini

1 milione e 300mila euro, ecco la variazione di bilancio decisa dall’amministrazione Michelini

Pomeriggio tutto sommato sotto tono a Palazzo dei Priori. Un consiglio comunale dove la maggioranza è andata compatta e la minoranza ha giocato il suo ruolo d’opposizione.

ADimensione Font+- Stampa

Variazioni di bilancio, la maggioranza approva tutta la linea. Un elenco di azioni rese possibili da un avanzo pari a un milione e 300mila euro. Pomeriggio tutto sommato sotto tono a Palazzo dei Priori. Un consiglio comunale dove la maggioranza è andata compatta e la minoranza ha giocato il suo ruolo d’opposizione.

Il sindaco Leonardo Michelini si è dichiarato soddisfatto delle scelte messe in campo, per dare risposte a tutta una serie di problemi quotidiani dei cittadini. Il capogruppo del Pd Francesco Serra è intervenuto a nome di tutta la maggioranza, sostenendo di fatto la bontà delle azioni decise.

Le minoranze hanno mostrato perplessità sull’operazione, ritenendo il tutto “una lista della spesa”. “Continuiamo a non vedere un’idea di città”, ha rimproverato il capogruppo azzurro Claudio Ubertini. Per Buzzi c’è stata un’eccessiva parcellizzazione delle risorse.
Insogna ha parlato dei regali di Natale a chi riceverà gli incarichi di realizzare i vari studi e progetti decisi. Anche i Cinque Stelle hanno criticato il modo con cui l’amministrazione ha deciso di allocare le risorse, ritenendo che sarebbe stato più opportuno utilizzare i fondi per ridurre i quattro milioni di debiti che Palazzo dei Priori ha spalmato sui prossimi 30 anni.


Le principali azioni previste

Tra gli interventi previsti nella proposta rientrano i lavori di risanamento delle strade comunali del capoluogo e il completamento di strada Ponte, gli interventi urgenti nel centro storico per il rifacimento di pavimentazioni stradali e marciapiedi, gli interventi di manutenzione straordinaria degli edifici scolastici e degli immobili comunali.

Prevista una rotatoria in via Genova. Si interverrà anche all’interno della villa comunale di Prato Giardino, con una spesa di 40mila euro. Stabiliti fondi per la manutenzione straordinaria degli impianti sportivi, tra cui quelli che riguardano la pista di atletica leggera del campo scuola. Previsti interventi per i centri anziani, per i lavori all’interno dell’asilo nido ex Onmi e per garantire l’accessibilità dell’asilo nido di santa Barbara a 60 bambini.

Per questioni di sicurezza verrà inoltre installato un impianto semaforico nei pressi della sede della Questura. Previsti inoltre lavori straordinari per la sistemazione dei bagni pubblici in via Cesare Dobici e la progettazione della sala del commiato al cimitero San Lazzaro per le cerimonie laiche.

Tra le altre voci presenti nella proposta rientra anche il percorso cineturistico che l’assessorato alla cultura insieme all’Università della Tuscia ha intenzione di realizzare, per segnalare, attraverso innovativi supporti elettronici, i principali luoghi immortalati in passato e negli ultimi anni tra film e fiction. Stanziati inoltre fondi per studiare la fattibilità di alcune azioni tese al miglioramento della vita cittadina, dal punto di vista sociale, imprenditoriale, ambientale e culturale.

Previsti studi da affidare per il Piano Agricolo Archeologico Termale, il Piano del Commercio, per efficentamento degli uffici comunali al fine di ridurre costi per l’approvvigionamento energetico (progetto da estendere anche agli istituti scolastici), per la progettazione della torre civica e per il trasferimento del mercato del sabato.

Tra i principali interventi rientrano la riqualificazione dell’area giochi a Valle Pierina a Bagnaia, la riqualificazione del parco di via del Colle e la valorizzazione di un tratto di via Doria a San Martino al Cimino, la messa in sicurezza della viabilità negli ex comuni di Roccalvecce e Sant’Angelo.